Informativa sul trattamento dei dati personali

ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679

Titolare del trattamento

La FIALP CISAL, di seguito sindacato o FIALP CISAL, C.F. 80409650589, con sede a Roma in via Barberini, 36 ( Tel. 06.90236810 | Fax n. 06.90236855 | info@fialp.it) è titolare del trattamento dei dati personali degli iscritti, ai sensi del CAPO IV del Regolamento UE 2016/679. La FIALP CISAL, ai fini dell esercizio da parte dell’interessato dei diritti riconosciuti in ordine al trattamento dei dati, può essere inoltre contattata all’indirizzo dedicato: privacy@fialp.it

Responsabile Protezione Dati (RPD)

La FIALP CISAL ha designato quale Responsabile per la Protezione dei Dati (RPD): l’Avv. Emanuele Pagliaro, Via L. Antinori n. 13- 66100 CHIETI (CH), Tel. e fax 0871.66991 e-mail: emanuele@avvocatopagliaro.it pec: avvemanuelepagliaro@pec.ordineavvocatichieti.it

Finalità, base giuridica del trattamento e modalità del trattamento

La FIALP CISAL all’atto della richiesta di iscrizione e successivamente, acquisisce direttamente dall’interessato, dal suo datore di lavoro e/o dal suo ente previdenziale e/o assistenziale, i dati personali – ivi compresi i dati personali rientranti nelle categorie particolari di cui all’art. 9 del Regolamento UE 2016/679 – per trattarli nell’ambito delle sue legittime attività statutarie e, comunque, per le attività sindacali e/o associative previste dallo statuto.
Ai sensi dell’ art. 9, par. 1, lett. D, del Reg. UE il trattamento dei dati personali sensibili, a prescindere dal consenso esplicito dell’interessato, è legittimo qualora: “ il trattamento è effettuato, nell’ambito delle sue legittime attività e con adeguate garanzie, da una fondazione, associazione o altro organismo senza scopo di lucro che persegua finalità politiche, filosofiche, religiose o sindacali, a condizione che il trattamento riguardi unicamente i membri, gli ex membri o le persone che hanno regolari contatti con la fondazione, l’associazione o l’organismo a motivo delle sue finalità e che i dati personali non siano comunicati all’esterno senza il consenso dell’interessato;”
Il trattamento e la comunicazione dei dati personali per finalità ulteriori, non incompatibili con le finalità statutarie, possono legittimamente avvenire sulla base del consenso dall’interessato. Pertanto FIALP CISAL, previo consenso esplicito, tratterà i dati forniti anche per consentire l’erogazione, in favore dell’interessato, di tutti i servizi, direttamente e/o indirettamente, connessi alla tutela in ambito lavorativo, fiscale, legale, contabile, previdenziale ed assistenziale, nonché per inviare informative sulla propria attività, sull’attività della propria Confederazione e su quella degli enti (con o senza scopo di lucro) istituiti, costituiti, promossi o, comunque, ad essa collegati.
Il conferimento dei dati richiesti è assolutamente facoltativo. Il mancato conferimento dei dati anagrafici, tuttavia, rende impossibile il perfezionamento dell’iscrizione al sindacato, mentre il mancato conferimento di altri, dati non essenziali all’iscrizione, potrebbe rendere impossibile la fruizione dei servizi aggiuntivi offerti da FIALP CISAL .
I dati personali saranno trattati in modo lecito, corretto e trasparente nei confronti dell’interessato e nel rispetto degli obblighi di sicurezza, integrità e riservatezza, mediante strumenti automatizzati e/o cartacei atti a raccogliere, registrare, memorizzare, gestire, elaborare, comunicare ed archiviare le predette informazioni. È garantita un’adeguata sicurezza dei dati personali, compresa la protezione, mediante misure tecniche ed organizzative adeguate, da trattamenti non autorizzati o illeciti e dalla perdita, dalla distruzione o dal danno accidentale. I dati saranno, comunque, trattati e conservati per il tempo necessario al conseguimento delle suindicate finalità sindacali e, comunque, per i trattamenti subordinati al consenso, sino a quando l’interessato non revocherà il consenso.

Diffusione e Destinatari dei dati personali

Al fine di adempiere correttamente all’incarico conferito e, comunque, per il corretto esercizio della libertà sindacale e per la tutela dell’interessato, i dati personali dell’interessato potranno essere trasmessi e/o comunicati, esclusivamente previo consenso, ad altri soggetti ed in particolare: al datore di lavoro o all’ente pensionistico; ad Enti di Patronato, CAF o, comunque, ad enti o persone giuridiche, con o senza scopo di lucro, nonché a liberi professionisti dei quali il sindacato si avvale per il perseguimento dei propri scopi, per consentire all’interessato di fruire dei servizi offerti o, comunque, per essere informato sui medesimi servizi; a Compagnie Assicurative con le quali FIALP CISAL stipuli o abbia stipulato polizze per la copertura assicurativa a favore degli associati o a favore di specifiche categorie di essi.
I dati stessi saranno comunicati a tutti i soggetti, persone fisiche o giuridiche, incaricati o responsabili del trattamento e, come tali, tenuti agli stessi obblighi di riservatezza che gravano su FIALP CISAL e, comunque, espressamente istruiti sull’osservanza delle norme di sicurezza. I dati personali dell’interessato non saranno in nessun caso diffusi e/o trasferiti verso paesi terzi.

Diritti dell’interessato

La FIALP CISAL assicura l’esercizio dei diritti previsti dalla normativa quali, in particolare, il diritto di conoscere i dati trattati, l’origine, le finalità e le modalità di trattamento.
L’interessato ha diritto di chiedere alla FIALP CISAL: il diritto di accesso ai dati trattati, il diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettifica e la cancellazione dei dati (anche nella forma del diritto all’oblio), il diritto alla limitazione del trattamento dei dati, il diritto di opporsi al trattamento dei dati e il diritto alla portabilità dei dati. La richiesta di accesso potrà essere inoltrata direttamente a FIALP CISAL oppure al Responsabile per la Protezione dei dati.
L’interessato potrà, altresì, revocare in ogni momento, il consenso prestato ferma restando la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca.
La legge attribuisce, inoltre, all’interessato il potere di proporre reclamo, ricorso o di presentare una segnalazione al Garante per la protezione dei dati, osservando le modalità e le informazioni pubblicate sul sito http://www.garanteprivacy.it/home/diritti